Varie ______________________________________________________

bothome.jpg (4069 byte)

clla_ble.jpg (7070 byte)

botrasstampa.jpg (4417 byte)

 

  Periodico bimestrale di informazione artistica e culturale 

 

Marzo-Aprile 2005


Gennaio-Febbraio 2005


Luglio/Agosto 2000

fotoclla.jpg (60430 byte)
Giuseppe Cardella, responsabile della Galleria Cardella Art di Ribera, nonchè interessante e sofisticato artista.


I COLORI DEL CUORE

di Enzo Minio

L’arte, da qualche anno a questa parte, non è soltanto ed esclusivamente la libera espressione personale e culturale del pittore, dello scultore e del musicista, ma è diventata anche sincera generosità, solidarietà umana e sociale e perfino affetto nei confronti di quanti hanno bisogno e soffrono. Alcuni tra i migliori artisti e pittori siciliani, soprattutto delle province di Agrigento, Palermo, Catania e Trapani, si sono ritrovati per un’intera giornata nella mitica Città dei Templi per partecipare, nella giornata mondiale della Croce Rossa Italiana, l’8 maggio scorso, ad una estemporanea di pittura che ha trasformato per dodici ore la piazza Cavour e il viale della Vittoria di Agrigento in una vera e propria galleria d’arte.

La sezione agrigentina della CRI, diretta dal commissario straordinario dott. Salvatore Cascio, medico, già amministratore comunale, ha promosso per l’avvenimento provinciale, come di consueto ogni anno, una mostra di pittura che, dal titolo emblematico "I colori del cuore", è stata organizzata dalla galleria "Cardella Art" di Ribera che è riuscita a portare all’ombra, sotto gli alberi dei ficus, una trentina di pittori dilettanti e professionisti che hanno realizzato dei pregiati lavori artistici i quali, messi all’asta pubblica, consentiranno con il ricavato di potere acquistare un’idroambulanza da destinare al porticciolo turistico di San Leone di Agrigento per fare fronte alle emergenze in mare, soprattutto quando arrivano stremati e in condizioni molto gravi gli extracomunitari che con barconi attraversano il Mediterraneo alla ricerca di migliori condizioni di lavoro e di vita sociale ed economica.

Salvatore Cascio di Lucca Sicula e Giuseppe Cardella di Ribera hanno dato il benvenuto a Clara Burgio di Palermo, Isolina Catanese di Menfi, Rita Cocchiaro di Catania, Enzo D’Anna di Ribera, Marcella Di Giovanna di Sambuca di Sicilia, Marinella Faraci di Licata, Rosaria D’Anna di Ribera, Monica Cocchiaro di Catania, Francesca Leo di Castelvetrano, Francesca Maggio di Sambuca di Sicilia, Joseph Miliziano di Porto Empedocle, Rino Poni di Agrigento, Felice Primo di Ribera, Silvia Rizzo di Castelvetrano ed Anna Zattolo di Agrigento.

Gran merito della manifestazione va certamente al gallerista riberese Giuseppe Cardella, che negli anni scorsi ha saputo organizzato sapientemente altre manifestazioni artistiche, di cultura e di solidarietà a Ribera, a Sciacca e ad Agrigento, ha seguito con passione gli artisti al lavoro che si sono confrontati, senza alcuna gara o competizione, sulla delicata ed interessante tematica. Sono venute fuori delle opere di una certa valenza artistica che hanno interessato, durante tutta la fase quotidiana dell’estemporanea, gli studenti, i passanti, le famiglie e tanti curiosi, attratti dalla novità artistica della mostra in piazza.

La manifestazione della Croce Rossa Italiana, durante i lavori dei pittori, ha visto la partecipazione della banda regionale del corpo militare della Cri diretta dal maresciallo Raia, dell’assessore provinciale alla Protezione Civile Palumbo Piccionello, della nutrita componente provinciale femminile della Cri, delle infermiere volontarie che hanno effettuare la misurazione dei tassi della pressione e della glicemia, dei pionieri che hanno realizzato un grande luna park per far giocare i bambini e i volontari del soccorso che hanno simulato in piazza, in una bella giornata di sole, un incidente stradale, un infortunio sul lavoro e un caso di overdose. Tra i pittori al lavoro, la Croce Rossa Italiana, sezione di Agrigento, ha realizzato degli stand espositivi di mezzi, documentazione, gadget e pubblicità che hanno riscosso l’interesse dei visitatori.

Le opere pittoriche prenderanno parte ad un’asta pubblica che sarà realizzata d’estate ad Agrigento. Le offerte volontarie, che saranno raccolte, assieme al ricavato della serata di gala di gala che si è svolta per circa duecento coppie sulla nave-pattugliatore "Libra" della serie costellazioni della Marina Militare Italiana, ormeggiata a Porto Empedocle, saranno destinate in parte per i compiti d’istituto della sezione agrigentina della Cri e in parte per l’acquisto dell’idroambulanza per la quale il commissario Salvatore Cascio ha chiesto pure un consistente aiuto economico al presidente della Regione Siciliana Salvatore Cuffaro e al presidente della Provincia Regionale di Agrigento Enzo Fontana.

Alla fine della giornata della mostra estemporanea di pittura sia Cascio che Cardella hanno ringraziato gli agrigentini per la generosa partecipazione, ma hanno saputo dire un sentito grazie di "cuore" per il talento, la sensibilità e l’impegno con i quali gli artisti siciliani hanno voluto partecipare alla realizzazione del progetto umanitario.